35-years-youngarrow--downarrow--leftarrow--rightattuatori-rotativiclose_modal_windowconfiguratorencoder-lineariencoder-rotativifacebookgiuntigoogle-plus--framegoogle-plusinstagraminterfaccelinkedinlocationlogo--negativemap--italymap--worldwidepinterestsearch--whitesearchthumb-listtwittervisualizzatoriyoutube

Encoder e convertitori Ethernet per la fabbrica evoluta

Encoder e convertitori Ethernet per la fabbrica evoluta

IF09 è un dispositivo versatile ed economico che duplica i segnali AB0 o AB0 /AB0 provenienti da un encoder incrementale di livello TTL / RS-422 o HTL e li restituisce all'elettronica a valle tramite due uscite TTL / HTL configurabili individualmente.
• 1 ingresso per segnali AB0 o AB0 /AB0 forniti da encoder TTL / RS-422 o HTL
• 2 uscite AB0 /AB0 TTL (5V) o HTL (10 … 30V) indipendenti
• Frequenza d'ingresso 750 kHz (TTL) o 350 kHz (HTL)
• Alimentazione +5Vdc o +10 … +30Vdc

IF09 è insieme un duplicatore e un convertitore di segnali encoder incrementali.
Nasce infatti per distribuire i segnali forniti da un singolo encoder incrementale attraverso due canali d'uscita separati e indipendenti.

E' possibile collegare in ingresso un encoder TTL / RS-422 (+5Vdc) oppure un encoder HTL (+10 … +30Vdc); l'unità può accettare segnali indifferentemente senza e con differenziali in un qualsiasi formato e livello in uso nell'industria: Push-Pull single-ended, RS-422, Line Driver con complementari, Push-Pull con complementari.

Le due uscite possono essere programmate singolarmente e in tutti i casi restituiscono segnali AB0 /AB0, anche quando i segnali differenziali non siano disponibili in ingresso. Il livello dei segnali d'uscita può essere impostato a +5V o a +10 … +30V tramite DIP switch. E' perciò possibile, per esempio, collegare in ingresso un encoder Push-Pull single-ended con alimentazione +10 … +30Vdc e impostare le uscite ad ABO HTL e livello +10 … +30V la prima OUT1; ad AB0 /AB0 TTL differenziale e livello +5V la seconda OUT2. In questo modo il dispositivo funge contemporaneamente da duplicatore e da convertitore. La massima frequenza d'ingresso è di 750 kHz per i segnali TTL e di 350 kHz per i segnali HTL. IF90 fornisce anche un'uscita di tensione ausiliaria +5Vdc per l'alimentazione dell'encoder.
Il corpo del dispositivo ha dimensioni di ingombro estremamente contenute e dispone di fissaggi per guide DIN a cappello da 35 mm secondo la norma EN 60715.

Encoder incrementali ad elevata risoluzione e accuratezza

Le serie di encoder incrementali I58, CK58, I65/IT65 e I58SK da oggi possono montare dischi in vetro ed elettronica per alta risoluzione ed elevata accuratezza in alternativa ai dischi infrangibili per risoluzioni minori e accuratezza standard. In questa configurazione permettono valori di risoluzione maggiori fino a 10.000 PPR e migliorano la precisione dei segnali per l'utilizzo in applicazioni high-end.

• Encoder incrementali con uscite digitali (NPN, PNP, HTL, TTL, Universale)
• Versione con dischi in vetro e versione con dischi infrangibili
Alta risoluzione fino a 10.000 PPR ed elevata accuratezza
IT65 con flangia quadra misura US
I58SK versione in acciaio inox

Le versioni digitali infatti (circuiti d'uscita NPN o.c., PNP o.c., Push-Pull, Line Driver e Universale) sono oggi disponibili anche con nuovi dischi in vetro ed elettronica in grado di garantire una risoluzione più elevata fino a 10.000 PPR e maggiore accuratezza.

Possono essere montati in alternativa ai dischi infrangibili standard. Le serie sono perciò offerte in due opzioni:
encoder con disco infrangibile, risoluzione fino a 5.000 PPR e precisione standard: è destinato all'utilizzo in normali applicazioni industriali;
encoder con disco in vetro, progettato per esigenze di alta risoluzione fino a 10.000 PPR e alta accuratezza; ideale per applicazioni di automazione sofisticata; questo encoder si caratterizza per la lettera K dopo il valore di risoluzione nel codice di ordinazione (per esempio, “5000” = 5.000 PPR, versione standard; “5K” = 5.000 PPR, versione ad alta precisione, si veda il datasheet).

I58 e I58S sono encoder industriali con flangia Ø 58 mm di tipo servo o con fissaggio a morsetto e albero sporgente. Il diametro dell'albero va da 6 a 12 mm.
CK58, CK59 e CK60 sono invece le corrispondenti versioni con albero cavo da 14 e 15 mm.
I65 e IT65 offrono una struttura rinforzata che permette carichi assiali maggiori e un grado di protezione IP66. IT65 dispone inoltre di flangia quadra compatibile con misure americane.
I58SK è l'encoder incrementale in acciaio inox AISI 303 progettato per l'utilizzo in ambienti “food and beverage”: offre struttura in acciaio inox, flangia da 58 mm con fissaggio a morsetto, albero sporgente da 6 a 12 mm, design, componenti e accorgimenti specifici per l'uso nell'industria alimentare.
In tutti gli encoder la frequenza massima di conteggio arriva a 300 kHz, mentre la gamma estesa della temperatura di lavoro -40°C +100°C può essere richiesta come optional.
Sono disponibili le uscite sia cavo che connettore.

Nuovi display multifunzione della serie LD con touch screen

Lika Electronic amplia la gamma degli indicatori di processo multifunzione LD e aggiunge quattro nuovi modelli per interfacciare encoder assoluti analogici, encoder assoluti SSI ed encoder incrementali HTL/TTL e sensori NPN/PNP/NAMUR.

La nuova gamma raggiunge nuovi standard in termini di usabilità e versatilità. Tra le novità introdotte spicca il nuovo display grafico a 7 segmenti con touch screen e set completo di caratteri, simboli e unità. Il funzionamento a LED assicura brillantezza, contrasto elevato e una chiara leggibilità e permette anche di differenziare la luce di sfondo in rosso, verde o giallo al verificarsi di alcuni eventi impostati, per esempio quando si superino soglie limite. La combinazione di testo puro e funzioni touch screen rende la parametrizzazione user-friendly e intuitiva. Il grado di protezione è IP65. La nuova gamma LD è proposta in quattro modelli:
• LD210 è progettato per interfacciare encoder analogici in corrente e tensione;
• LD220 è progettato per interfacciare encoder mono e multigiro con protocollo SSI;
• LD350 / LD355 sono progettati per interfacciare encoder HTL/TTL e sensori NPN/PNP/NAMUR.

Gli indicatori di processo LD350 / LD355 permettono numerose modalità operative tra cui indicatore di posizione, tachimetro, frequenzimetro, contagiri, indicatore di velocità, misuratore di processo, contatore, timer, cronometro, ecc. La frequenza di ingresso può arrivare a 1 MHz. Implementano anche le funzioni di direzione di conteggio e linearizzazione.

Top